Home Bagno a Ripoli

Bagno a Ripoli

Scuola Secondaria Primo grado F. Redi

Sede associata di Bagno a Ripoli
c/o I. C. Antonino Caponnetto

via di Belmonte, 40 – Bagno a Ripoli
Tel 0556465087
email: bagnoaripoli.cpiafirenze@gmail.com

IL CPIA sede associata di bagno a Ripoli è la naturale evoluzione del  Centro Territoriale Permanente per l’Educazione degli Adulti (CTP), nato all’interno della ex Scuola Media Francesco Redi come evoluzione dei Corsi di 150 Ore per i Lavoratori. Infatti con il CCNL dei Metalmeccanici del 1973 era stato introdotto per i lavoratori dipendenti un nuovo diritto a permessi che sospendeva la prestazione di lavoro per poter accedere a corsi di studio e grazie ad esso dal 1974 esisteva all’interno della Scuola Media F.rancesco Redi la possibilità di frequentare corsi sperimentali di scuola media per lavoratori studenti. Con l’O.M. 445 del 1997 l’esperienza veniva poi regolamentata e stabilizzata nei Centri Territoriali Permanenti per l’Istruzione e la Formazione in Età Adulta, denominazione e regolamentazione recentemente modificata con  D.P.R. n. 263 del 29 ottobre 2012.
In accordo con la Scuola Città Pestalozzi il Centro Territoriale Permanente di Bagno Ripoli supporta poi fin dall’inizio l’organizzazione della scuola media, adesso secondaria di primo grado, all’interno dell’Istituto Penale Minorile Gianpaolo  Meucci.
L’Educazione degli Adulti (EDA), nata per combattere l’analfabetismo, oggi rientra nel quadro del sistema integrato di istruzione, formazione e lavoro. In questo moderno contesto il Centro Territoriale Permanente (CTP) di Bagno a Ripoli opera oggi nel quadro di un Protocollo di Rete denominato “Obbiettivo Lisbona” che vede coinvolte scuole, enti locali e istituzioni sociali del territorio di Firenze Est, Chianti e Valdarno Fiorentino. I corsi del CTP di Bagno a Ripoli sono rivolti ad adulti con la necessità di acquisire una formazione di base nella lingua italiana, o di conseguire la licenza conclusiva del primo ciclo di istruzione (ex Licenza Media), un diploma superiore o una qualifica professionale, ma anche a tutti quelli che vogliono acquisire competenze e conoscenze lungo tutto il corso della vita, in base agli obbiettivi fissati dal Trattato di Lisbona del 2007.

Alle attività formative sopra indicate possono iscriversi sia cittadini italiani che stranieri.